SF @ ARI gara 3: sfortuna meritata

        Se ne va lo sweep ai D’Backs, se ne va in un modo beffardo e non essendo troppo politically correct si può dire che c’è stata un po’ di sfiga, ma non possiamo dire che non ce la siamo meritata data la poca produzione offensiva, con 6 valide in 12 inning, 3 delle quali sono stati home run. La “sfiga” è dovuta all’ottavo inning, quella palla che Sanchez non ha controllato subito si è trasformata in una valida per loro e nel punto del pareggio subito dopo. Forse ora staremmo parlando di una vittoria, ma il baseball è anche questo.

Dato che siamo già con la testa alla prossima serie andiamo subito con i promossi e i bocciati di gara 3.

Note negative:

– l’attacco: come detto è stato davvero stitico, ancora una volta come siamo abituati da tempo. E’ vero, 3 home run sono tanta roba, ma attorno ad un contesto che recita 6 valide in tutto vuol dire che le mazze sono piuttosto fredde. Certo, quando la colpiamo lo facciamo bene, ma bisogna girare di più, tutti; perchè abbiamo un ottimo pitching, ma non sempre l’ottimo pitching è tale, nè può vincere le partite da solo.

– Bumgarner: a proposito di ottimo pitching, lui al momento non rientra nella categoria; 8 valide e 4 punti a carico in meno di 7 inning non è quella che si definisce prestazione ottimale. Non so, a volte pare scoraggiato quando fatica all’inizio, come ieri (oltre 30 lanci per il 1° inning); mette pochi K, fa fatica. C’è anche bisogno di lui, e non poco, ricordiamolo.

– Burrell: non che mi diverta a inserirlo spesso o sempre tra i negativi, ma siamo ancora sotto quota .200 di batting average, ieri zero valide e 2 K. Pat, la palla è quella cosa bianca che arriva verso di te.

– Lopez: il buon Javier sembra lontano da quello che eliminava tutti ma proprio tutti l’anno scorso. Certo poteva fare solo peggio, infatti lo sta facendo.

Note positive:

– Posey & il Panda: 2 al prezzo di 1. Producono home run all’interno di un contesto scadente. Il Panda soprattutto si sta rivelando quello che volevamo, alla lunga può risultare davvero l’arma in più della squadra.

– Ross: ma come, non ha giocato ed è qui? sì, ha giocato a Fresno, 2 su 3 al piatto. Signori, Cody sta tornando, per quanto poco è stato fuori ci è mancato.

Ora via ad una serie delicata, Lincecum @ Rogers come prima del Coors Field. Primo, non prenderle.

Advertisements

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: