SF @ COL gara 3: il pagellone

        Dato il ritardo clamoroso del post rispetto alla partita andiamo direttamente col pagellone, che in realtà non è un pagellone non essendoci pagelle, ma mi piace chiamarlo così.

In realtà sono le solite note positive e negative; dato che abbiamo perso, iniziamo con quelle negative per finire con ciò che ci consola.

Note negative nel match:

– Cain: iniziamo sempre dal pitcher, che questa volta sale sul banco degli “imputati”. Chiaro, una partita storta capita a chiunque e la perdoniamo tranquillamente a Cain ma non si può negare che abbia lanciato male e concesso troppo. Nove valide concesse all’aattacco Rockies in meno di 5 inning sono dati indicativi sulla sua prestazione. Ritenta Matt sarai più fortunato.

– l’attacco: bocciatura generale per un lineup che ci aveva fatto spellare le mani dagli applausi nelle prime due partite. Stavolta arrivano la miseria di 5 valide, nessun home run che ci aveva salvato negli scorsi match e la sconfitta è servita

– Burrell: lo so mi accanisco su di lui (magari servisse a qualcosa) ma 0 su 4 con 3 strikeouts non possono far passare sotto silenzio questa uscita.

– Sandoval: si fa male in batting practice e deve saltare il match; peccato perchè era tra i più in forma. Speriamo piuttosto non sia una cosa preoccupante (al momento ancora non si sa).

– Belt: torna a Fresno. Nota negativa perchè non è certo una promozione, tutt’altro; però era anche prevedibile dato il ritorno di Ross. Certo se avesse battuto .500 Bochy ci avrebbe pensaato su più volte, invece ha battuto male e lo si può rimandare giù a cuor più leggero. Ma deve tornare presto.

– Runzler: ti prego Dan, non provare più a fare tentativi di pickoff.

Note positive:

– Freddy Sanchez: in mezzo al guano, lui spunta sempre. Altro 2 su 3 e media ritoccata verso l’alto.

– Ross: the boss è tornato, prima partita in stagione, evviva! ehm… 0 su 4 al piatto, ma non importa, lui è tornato e si farà presto sentire.

– Posey: al di là del 2 su 3 con i 2 RBI (quindi giornata in ufficio per lui) la notizia migliore è che non si è fatto male; Wiggington infatti battendo l’home run lo ha colpito alla mano nel movimento di chiusura della battuta, abbiamo vissuto attimi di “terrore” sportivo perchè un infortunio a Buster sarebbe stata cosa grave. Invece è tutto ok, meglio di così non possiamo chiedere.

Nel weekend serie in casa contro Atlanta, si ruota a 4 con Bumgarner, Lincecum e Sanchez. Vogelsong partirà settimana prossima. Zito, guarisci con calma.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: