Hou @ SF gara 1 (1-5): Si torna in campo e si torna a vincere

[Articolo scritto da Angelo Cappa]

 

I giorni di pausa dell’All Star Game sanciscono un momento importante nella stagione della MLB. A parte la “buffonata” della partita in se, e il fatto che si decida il fattore campo nelle World Series (il 2012 è stato il terzo anno consecutivo in cui ha vinto la National League), è proprio da questa partita che inizia la stagione vera. Siamo nel momento in cui gli errori e i passi falsi iniziano a contare.

Ma prima di vedere cosa è successo in campo nel match contro gli Astros, dobbiamo fare un piccolo passo indietro al 10 Luglio, giorno dell’All Star Game.

Come mai? Per chi non lo sapesse, i nostri ragazzi sono stati i protagonisti assoluti. Cain ha lanciato due inning quasi perfetti ottenendo la vittoria. Posey ha giocato bene, ottenendo anche una BB e segnando un punto. Sandoval ha battuto il primo triplo nella storia dell’All Star Game con le basi cariche. E Cabrera è stato nominato MVP della partita. Peccato che queste cose, al di fuori di quella partita, non contino niente in rapporto alla nostra regular season (a parte il fattore campo nelle World Series, ma è una cosa talmente lontana che è meglio mettere da parte, per ora).

 

La prima partita di questa seconda parte di stagione è stata giocata contro gli Astros, esattamente un mese dopo l’indimenticabile perfect game di Cain.

I giorni di riposo dopo la brutta batosta contro i Pirates sembra che siano serviti.

Vinciamo contro Houston giocando una partita convincente, sia in difesa che in attacco. Risultato finale: 5-1.

Il match inizia subito bene e andiamo in vantaggio 2-0 già nel primo inning. Theriot si guadagna una base on balls, a cui segue un mostruoso home run da due punti di Posey, che arriva a 448 piedi da casa base.

Nel secondo inning arrivano altri due punti. Battiamo tre singoli consecutivi, con Pagan, Belt e Arias che ci portano sul 3-0. Sarà poi Christian a permettere a Belt di segnare dalla terza. E’ 4-0 alla fine del secondo inning.

Nel frattempo Bumgarner tiene la partita in controllo, nonostante due walks in tre innings.

Gli inning centrali scorrono via veloci. Non succede nulla di importante, con un Bumgarner che non concede assolutamente nulla all’attacco degli Astros, eliminando 13 battitori consecutivi tra il terzo e il settimo inning. Unico neo nel match di Madison è il fuoricampo subito proprio nel settimo, da Snyder. 4-1 il punteggio alla fine di quell’inning.

Anche il nostro attacco prende una pausa, nella fase centrale del match, complice il vantaggio di 4 punti.

Nella parte bassa del settimo è Schierholtz a suonare la sveglia battendo un triplo da leadoff. Ma Nate resta in terza e dopo il walk di Theriot l’inning finisce per un doppio gioco dopo la ground ball battuta da Cabrera.

Nell’ottavo entra il bullpen. Lopez elimina Bogusevic, poi Romo elimina Altuve e Bixler.

Nella parte bassa dell’inning arriva il definitivo 5-1, dopo la sac fly di Pagan con Sandoval in terza (aveva battuto un triplo). Il Panda, nonostante la corsa non proprio fulminea, riesce ad arrivare salvo a casa solo dopo aver travolto Snyder facendogli fare un discreto volo.

Nel nono, il compito di chiudere il match spetta ancora a Romo, ma dopo il singolo di Martinez e il walk di Lowrie, Bochy decide di sostituirlo con Casilla, che elimina Johnson e Snyder con due strikeouts. La partita finisce così.

 

Note positive del match:

Bumgarner: dopo la brutta partenza contro Washington, si rifà alla grande. In 7.0 innings, subisce solo due valide, peccato che una delle due fosse un home run. In ogni caso, buon controllo come al solito (2 BB) e gran solidità.

Pagan: nelle ultime partite la sua media si è abbassata notevolmente, ma in gara 1 ha battuto due valide registrando anche un RBI nell’ottavo.

Posey: fuoricampo mostruoso che ci porta subito in vantaggio. Importantissimo per l’economia e la gestione della partita.

 

Nota di merito, in ogni caso, un po’ per tutto l’attacco: Theriot (1-2 con 2 BB), Sandoval (1-4 con un triplo), singoli anche per Belt e Arias.

L’unico che non ha battuto una valida è stato Christian, ma nel secondo inning è stato importante per segnare il punto del 4-0. Quindi non proprio negativa, la sua partita.

Il secondo match della serie si giocherà nella notte tra Sabato e Domenica all‘1.05 italiana. Linecum vs Harrell il matchup. Sarà servita la piccola pausa, a Tim?

Advertisements

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: