SF @ ATL gara 3 (2-3): affondati da tre valide

[Articolo scritto da Angelo Cappa]

Quando perdi per 3-2 una partita lottata per nove innings, in cui batti il triplo degli avversari, ti viene sempre l’amaro in bocca.
In totale, i Braves hanno battuto 3 valide, segnando 3 punti. Noi siamo arrivati a nove valide, ma questo significa poco, perchè abbiamo anche un sonoro 1 su 8 con i corridori in posizione punto.

“Siamo nella seconda metà della stagione e abbiamo bisogno di determinate vittorie” dice Bochy a fine partita, “dobbiamo migliorare il nostro lavoro e portare a casa più punti.” Si, hai anche ragione, caro Bruce, ma dovevi proprio togliere Belt nell’ottavo?

Eppure il nostro Bumgarner non ha lanciato male, ha commesso due errori di troppo ed è stato punito. I Braves sono stati più cinici e concreti di noi, ecco il motivo della sconfitta.

Venendo alla partita giocata, siamo stati noi i primi ad andare in vantaggio, nel secondo inning. Sandoval e Belt battono due singoli, e poi accade l’impossibile. Burriss batte un singolo che ci porta avanti 1-0.
“Oggi batte anche Manny, ce la possiamo fare.”

Peccato che al primo lancio del secondo inning arrivi l’home run di Freeman. E nei due inning successivi andiamo sotto di due punti. Nel terzo, il triplo di Bourn porta a casa
Janish (arrivato in base dopo l’errore di Sandoval). Nel quarto arriva un altro home run, questa volta di Ross che vale il 3-1 per Atlanta.
Noi, nel frattempo, stiamo a guardare senza far del male.
Nel quinto arriva il solo singolo di Burriss, nel sesto quello di Posey e nel settimo quello di Bumgarner. Sono tutti singoli isolati, non siamo riusciti ad impensierire seriamente Hudson nella parte centrale del match. Ecco spiegato perchè, nonostante le nove valide, non siamo riusciti a segnare più di due punti.

Nell’ottavo arriva il 3-2 che riapre momentaneamente le speranze. Melky batte un triplo sonante, Posey risponde con una volata di sacrificio che vale il 2-3. La partita di
Hudson finisce qua, sul monte sale O’Flaherty e il Panda gli sbatte subito in faccia un bel doppio. Le speranze di rimonta si fanno concrete. Pagan però va strike out, e poi arriva la “genialata” di Bochy che decide di sostituire Belt con Christian. Fly out. Inning finito.
Partita finita.
Nel nono Burriss, Schierholtz e Blanco non battono niente.

Note negative del match:

– Bochy: io non sono nessuno per criticare le scelte di un manager di MLB, ma col senno di poi, potevamo lasciare Belt in campo, nell’ottavo, al posto di Christian. Contro i
mancini, Belt batte .316. Va bene, hai la possibilità di mettere dentro un battitore destro contro un lanciatore mancino. Peccato che quel battitore sia Christian.

– Pagan: negli ultimi 30 giorni batte .214, con una OBP di .280. 0 su 4 ieri. 2-12 totali nella serie contro Atlanta. E’ in slump.

Note positive del match:

– Bumgarner: nonostante tutto non ha lanciato male. Ha commesso due errori ed è stato malamente punito.

– Burris e Posey: gli unici a portare punti a casa. Burriss è l’unico della squadra a battere una valida con il corridore in seconda. Magra consolazione.

Da questa notte inizia una serie da tre contro i Phillies a Philadelphia. C’è da stare attenti perchè affrontiamo una squadra in ripresa dopo un periodo nero (sono reduci dalla serie vinta contro i Dodgers). Lincecum vs Worley la sfida di gara uno.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: