World Series Game 3 SF @ DET (2-0): la temperatura cala, noi no. Si vince anche a Detroit!

[Articolo scritto da Angelo Cappa]

Vinciamo anche la terza gara delle World Series.
Ci credete? Si, è la verità, ragazzi.
E’ ancora lunga, lunghissima, 27 outs sono un’enormità, e la reazione dei Tigers potrebbe arrivare da un momento all’altro. Quindi restiamo ben concentrati, con i piedi per terra e senza cantar vittoria troppo presto. I numeri sono dalla nostra parte, ma quelli sono fatti per essere smentiti, quindi non culliamoci del fatto che nella storia delle World Series mai nessuna squadra ha rimontato dallo 0-3, perchè non serve a nulla.

Noi dobbiamo vincere un’altra partita. Punto.

I ragazzi, nel freddo di Detroit, vincono 2-0. Risultato che arriva dalla buona prestazione di Vogelsong, al debutto assoluto nelle World Series, e dal solito concreto attacco delle ultime tre partite.
Questo 2-0 è anche il secondo shutout consecutivo che rifiliamo ai Tigers, cosa che non accadeva nelle World Series, se non sbaglio, da circa 1376 anni.

La storia delle World Series è questa: i nostri lanciatori che uccidono, letteralmente, i battitori avversari. Ovvio che in campo ci sono tantissimi fattori da tenere in
considerazione, fortuna su tutte, ma è questa la nostra storia. Quella del Lincecum che da rilievo sta superando se stesso, quella del debutto di Vogelsong e del Bumgarner che hanno lasciato a zero i Tigers.

Ovviamente ci sono stati dei momenti in cui abbiamo rischiato di prendere qualche punto.
Quel quinto inning in cui i Tigers hanno riempito le basi battendo due singoli consecutivi con Avila e Infante, seguite dal walk di Jackson. Fortunatamente Vogelsong non perde la testa, fa una bella chiacchierata con Righetti e Posey, poi manda K Berry e fa battere un pop a Cabrera.
Perfetto, dal nostro punto di vista.

In altre occasioni un paio di doppi giochi ci hanno tolto da una situazione non facile. Nel primo inning, con Berry e Cabrera in seconda e in prima, Fielder batte un doppio gioco girato benissimo dalla nostra difesa. Perchè, diciamolo, anche il supporto della difesa è fondamentale, le belle giocate di Crawford, Blanco e Pagan danno fiducia al lanciatore. Ed è proprio quello che Vogelsong sentiva, la sicurezza di poter far battere in campo i Tigers.

Stessa storia nel terzo inning, con corridori in prime e seconda (Jackson e Infante) arriva il doppio gioco di Berry, giocato benissimo da Scutaro, Crawford e Belt.

I nostri due punti arrivano nel secondo inning. E basteranno per vincere la partita.
Pence arriva in prima con una base on ball, da leadoff, situazione perfetta per portarlo a casa. Con Belt alla battuta, Pence riesce anche a rubare la seconda base, peccato che
Belt ultimamente non stia vedendo proprio la palla e viene mandato strike out. Blanco però legge bene i lanci di Sanchez e batte un triplo che porta Pence a casa per l’1-0. E’ poi Crawford che batte il singolo del 2-0.
Quando la parte alta del lineup non produce RBI, ci pensa la parte bassa.

Dopo 5.2 riprese finisce la partita di Vogelsong, e sul monte sale il nostro rilievo di punta, Lincecum. Timmy fa bene, lancia 2.1 innings praticamente perfetti, con 1 BB e 3 K.

E’ poi Romo che chiude la partita con due fly outs ai danni di Peralta e Avila, e lo strike out di Infante.

3-0 Giants.

Il Panda nel frattempo batte un’altra valida, diventando il miglior battitore della post season nella storia dei Giants. Non male, Pablo.
E’ sembrato carico e concentrato anche Pence, oggi per lui 2 su 3 con 1 BB e 1 run. Male invece Belt, che ancora non ha battuto nemmeno una valida. Dopo l’ultimo periodo
di regular season davvero fenomenale, è tornato a spegnersi per la post season e per le World Series. Serve più costanza.

Bene anche la difesa, Blanco corre ed elimina al volo. Pagan legge sempre bene le fly ball, Crawford (a parte una piccola incertezza) ha svolto egregiamente il suo lavoro.

Grazie al cambio di orario, questa notte, all’1.00 italiana si scende in campo per gara quattro. Cain vs Scherzer. Stiamo a vedere cosa succede.

Advertisements

4 Risposte to “World Series Game 3 SF @ DET (2-0): la temperatura cala, noi no. Si vince anche a Detroit!”

  1. Io non sono un super esperto di baseball come voi che scrivete questi bellissimi articoli, ma i nostri lanciatori stanno facendo cose sublimi in compagnia con Posey.. Inoltre il trio Crawford – Scutaro – Belt funziona che è una meraviglia! Poi gli estremi sempre presenti e puntuali.. spettacolo ragazzi!
    Stanotte gara 4…forza GIANTS!!!

    • Si, i nostri lanciatori hanno fatto benissimo nelle prime due partite, in questa gara 3 forse Vogelsong non all’altezza del Bumgarner di ieri, ma insomma, non possiamo lamentarci. Concordo sul trio degli interni, e tutto sommato anche Sandoval non sta difendendo male. Questo porta fiducia ai lanciatori, come ho scritto nell’articolo, e si gioca più tranquilli.
      Pronti per stanotte…non sarà facile contro Scherzer.

      • Sì condivido il tuo pensiero, Il Panda difende bene (anche se il grosso del lavoro difensivo è stato tra la prima e la seconda base no?) ed è l’unico un po’ costante in battuta!

  2. Ragazzi secondo me i nostri Giants sono stati impeccabili nella scelta dei lanciatori. Essere sul 2-0 con Zito e Bumgarner è un affare, e per chiuderla a Detroit ci sono i due pitcher migliori, Vogelsong e Cain. Ryan l’ha fatto il suo, ora speriamo in Matt!

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: