Perchè sono un tifoso Giants? storia numero 5

MLB: World Series-San Francisco Giants at Detroit TigersOgni tanto destiamo gli occhi dal lungo letargo invernale. Non so se il mio fatto di odiare l’inverno e il freddo corrisponda con l’offseason della MLB, ma mi piace pensare che ci sia una correlazione tra le due cose. Tra poco però, Maya permettendo, arriverà il Natale e subito dopo l’inizio di un nuovo anno, che rappresenta una sorta di soglia psicologica per iniziare a guardare alla primavera, ai fiori che sbocciano, all’inizio della nuova stagione di baseball. Ah, solo scrivere di queste cose mi mette di buonumore.

Beh, intanto però che siamo ancora nel tunnel invernale, non c’è cosa migliore che leggere un altro racconto di un nostro fan, “nostro” inteso dei San Francisco Giants, nostra squadra del cuore. Siamo arrivati alla storia numero 5, per cui faccio davvero i complimenti a tutti coloro che ci hanno scritto. L’idea di appartenere ad una nicchia molto unita mi piace sempre di più e da una parte mi fa sperare di restare sempre in “pochi”, proprio perchè è come se fossimo una grande famiglia. Certo, pochi sì, ma sempre di più, molti di più, dei fans di quelli là vestiti di blu.

Vi lascio al racconto.

[Articolo scritto da Francesco Piras]

Dicembre 2007, Sky Sport 2, ore 14 00. Miami Heat – San Antonio Spurs. Semplice partita di regular season NBA. Due signori al microfono. Flavio Tranquillo e Federico Buffa. Notai subito un modo diverso di fare telecronache, rispetto a tutte quelle sorbite  in 15 anni di passione sportiva. Tattica, schemi spiegati alla perfezione dal primo, un autentico professore di basket, storie, aneddoti di NBA e Stati Uniti dal secondo.  Fui talmente folgorato e ammaliato dalla voce, dalle storie, dalla cultura di Buffa che cercai ogni informazione che lo riguardasse su internet scovando 50 splendidi video in cui spiegava tutti i 50 stati dell’Unione.
E se pensi agli Stati Uniti quali sono i primi due posti che ti vengono in mente? Una città, New York e uno stato, la California. Il video sul Golden Gate fu il primo che  mi incuriosì. Le spiagge di Los Angeles, il cinema, Tarantino, le sorelle Williams, The OC, i Beach Boys, Californication dei RED HOT, la Napa Valley, la corsa all’oro del 1848-49 e San Francisco. Mi innamorai di quella città, le sue strade che vanno sù e giù, la nebbia mattutina, le case vittoriane, i suoi colori, la sua allegria, il Golden Gate, i 49ers, i Giants e i Warriors.
In quel gennaio 2008 divenni tifoso di queste magnifiche squadre, seguendo costantemente NFL, MLB ed NBA.
Parlando in maniera specifica dei Giants, con l’avvento di ESPN AMERICA il baseball è diventato un appuntamento fisso del mio palinsesto. Ho studiato le regole, la storia dei Giants, il loro trasferimento da New York, i suoi giocatori storici, le rivalità.  Non casualmente la mia prima partita vista per intero è stata un bel Giants-Dodgers all’At&t Park con Lincecum sul monte e vittoria agli extra inning.
Poi l’anno di grazia 2010, le prime notti bianche, l’indimenticabile gara 6 delle NLCS a Philadelphia e le WS vinte sui Rangers. Gli HR di Ross e Renteria e la barba di Wilson. E quando nel 2011 scelsi una città americana dove andare per perfezionare la lingua d’Albione non ebbi alcun dubbio.
In quei 3 fantastici e purtroppo pochi mesi vidi i Giants 4 volte contro D’Backs, Marlins, Twins e Padres. 3 W e una persa, quella contro i Marlins il giorno prima del tremendo infortunio a Posey.
Il resto è storia di pochi mesi fa. Le seconde inaspettate WS, la rimonta sui Reds e sui Cardinals e lo sweep a Detroit. Altra gioia. Ma il tifo non è questione solo di vittorie.  Se tra 15 20 anni i Giants si ritroveranno con lo stesso numero di vittorie degli Astros di quest’anno la passione e l’affetto rimarranno intatti.
Let’s go Black and Orange. Together we’re Giants.
[Volevo aproffittarne per esprimervi un sincero ringraziamento per quello che fate con il blog. Voi e i vostri colleghi di GOLD RUSH e THE GOLDEN STATE su playitusa siete ormai un mio punto di riferimento.
Ora prendete fiato che tra qualche mese si ricomincia.
Ciao Giants Nation italiana.]

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: