Giants vs. D’backs 3-0: Serie non adatta ai deboli di cuore.

photos-1

Dopo le cinque sconfitte consecutive serviva una reazione, e reazione è stata. Spazzare via i D’backs con tre vittorie in casa loro è sempre un gran piacere, nonostante queste vittorie siano arrivate tutte negli innings finali, al termine di partite molto equilibrate, ma ovviamente è il risultato finale quello che conta, e a noi è andata bene. Non abbiamo mai mollato, anche se per gran parte del tempo siamo stati indietro nel punteggio, ma il cuore Giants è duro a morire, lo sappiamo benissimo.

In questa serie si è visto un buon Belt, e restiamo in attesa di un suo risveglio definitivo dopo un mese alquanto sonnecchiante, anche se  continua comunque a viaggiare su livelli di discontinuità mostruosi. I segnali positivi arrivano in particolare da gara 1 e gara 3 della serie. Il bilancio finale è di 3 valide su 11 apparizioni al piatto, non entusiasmante, è vero, ma in queste tre valide sono compresi 2 HR e 6 RBI. Non siamo davanti a chissà quali numeri, ma l’impatto che ha avuto in questa serie è stato pazzesco, dato che le tre valide hanno sempre portato punti a casa e sono arrivate nei momenti più importanti delle partite.

5 su 12 invece per Sandoval, in questa serie, con RBI arrivati in ogni partita. Si sta scaldando in attesa di incontrare i Dodgers, il Panda.

Sempre on fire, inoltre, il nostro Romo, che in tre partite riesce a conquistare tre salvezze importantissime, subendo solo 2 valide e 0 ER con 3 K.

Sempre in difficoltà sembra invece essere Cain, ancora a secco di vittorie nel 2013. “Location, location, location, Matt”, come direbbero in USA.

Ma veniamo alle partite giocate.

GARA 1 SF VS AZ 6-4: Ci pensa Belt.

Iniziamo forte e tra il primo e il secondo inning siamo già sul 3-0. Nel primo giro del lineup arrivano le valide di Scutaro, Sandoval, Blanco, Belt, e in mezzo c’è anche la BB di Posey e il sac fly di Pence. Non male come inizio. Purtroppo nella quarta ripresa Arizona approfitta degli errori di Cain e arrivano ben tre fuoricampo in una sola ripresa, in nemmeno metà match ci ritroviamo indietro 3-4 nel punteggio. Nel quinto Sandoval ci riporta però in parità. Il match resta sul 4-4 fino all’ottavo inning, quando, con le basi cariche, Belt batte un singolo che vale altri due punti per noi. 6-4 e finalmente si torna a respirare. Manteniamo questo vantaggio fino alla fine, con l’ottimo lavoro di Lopez, Casilla e Romo nel tenere a bada i D’backs e conquistare la vittoria.

GARA 2 SF VS AZ 2-1: Sempre in apnea.

Anche la seconda partita della serie si decide nelle ultime riprese, anzi, nell’ultimo nostro attacco. Questa volta il punteggio è più basso, e il match viene deciso da due fuoricampo. Quello di Wilson nell’ottavo inning e quello di Sandoval, da due punti, nella parte alta del nono. Bene Bumgarner (7.0 IP, 3 H, 0 ER e 2 K) e il Panda, che ci regalano la vittoria della serie.

GARA 3 SF VS AZ 9-6: Il gran finale.

Completamente diverso (si fa per dire) è invece il terzo match. Ci sono tante valide (10 per noi e 15 per loro), ma c’è sempre una rimonta completata nei due inning finali, tanto per restare sempre imprevedibili e per far perdere anni di vita a tutti i tifosi Giants. Si inizia subito con il fuoricampo di Pagan, il suo primo stagionale, e il primo pensiero è: “Dai che questa non sarà una sofferenza come le altre”. Nulla di più sbagliato. Andiamo sotto nel punteggio già nel secondo inning, con un fuoricampo di Pennington che vale il 3-1 per Arizona, che diventa poi 4-1 nella quarta ripresa con il doppio di Chavez. La reazione dei ragazzi c’è, e nel quinto il doppio di Pagan e il triplo di Crawford ci portano in svantaggio  di un solo punto. Si continua così, con i D-backs chesegnano e noi che restiamo sempre a contatto, tutto fino all’ottavo inning. Siamo sul 6-4 per Arizona, 2 outs, Belt al piatto con 2 strike sul conto con Pence e Blanco in base, ed ecco che arriva il fuoricampo da tre punti che ci porta finalmente in vantaggio! 7-6 ed è festa. Nel nono saranno poi Sandoval e Posey a completare l’opera con altri due punti portati a casa. Romo ottiene la terza salvezza in tre giorni.

Arizona spazzata via.

PROSSIMA SERIE.

Oggi si riposa, e da domani inizia la serie del week-end contro i Dodgers all’AT&T. Inutile dire come siano tre partite molto delicate e molto difficili, soprattutto la prima contro Kershaw.

Questi i match-up:

Zito – Kershaw

Vogelsong – Lilly

Cain – Ryu

2 Risposte to “Giants vs. D’backs 3-0: Serie non adatta ai deboli di cuore.”

  1. Grazie Ragazzi!
    Un saluto da Bamako per la nuova stagione che è cominciata sulle montagne russe, ma ci si diverte sempre con i nostri Giants.
    Ottimo come al sempre il vostro puntuale lavoro (mi piace molto l’articolo per serie).
    Consiglio: si potrebbe aggiungere alla fine del recap una specie di termometro sui nostri chi è in forma, chi meno… (un po’ come l’intro di oggi).
    Un po’ preoccupato del rendimento dei nostri startes, ma finche siamo priimi…poi miglioreranno.
    Un abbraccio
    fabio

    • angelok8 Says:

      Ciao Fabio. Intanto grazie di tutto, senza voi (o senza noi) tifosi, nulla sarebbe possibile. E grazie anche per i consigli, faremo il possibile per accontentare tutti! :)
      La stagione dei nostri partenti al momento non sembra entusiasmante, il più in forma per ora è MadBum, e nel frattempo aspettiamo che Cain si scongeli (inverno troppo freddo, per lui?), che Zito non perda la testa (forse l0incontro con i Metallica gli farà bene), sperando pure che Vogelsong torni quello degli scorsi playoffs. Su Lincecum non voglio dir nulla, al momento, non si sa mai cosa può succedere. :P
      Continua a seguirci!
      Let’s go Giants!

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: