Giants vs Rockies 1-3: Caduta Libera

628x471

 

 

La foto-copertina ritrae Bochy (con discreta pancetta) intento a guardare il nulla, in senso mistico e in senso sportivo dato che nell’ultima settimana i nostri sono praticamente nulli quanto a W e a belle figure. Nemmeno il nostro (nostro?) manager (manager?) sa che pesci prendere. Il problema è che è lui a dover risolvere, e presto, la situazione. In queste ultime gare abbiamo giocato ad un altro gioco. In questa nuova disciplina ci sono palline, mazze e basi ma lo scopo del gioco è quello di impallinare i lanciatori dei Giants e ridicolizzare il resto degli arancioneri. Il Blue Jays ce l’avevano fatta, i Rockies ci sono andati molto vicino.

Dopo la pessima trasferta canadese un viaggetto a Grande Inverno ci voleva proprio. Da qualche annetto il Coors Field era diventato una succursale dell’ AT&T Park. Tante vittorie e morale a mille quando si andava su al Nord. Tanto è vero che arrivavamo da una striscia positiva di 10 vittorie filate contro CarGo e compagnia bella.

Ma i Giants, di questi tempi, sono un po’ come la miglior Inter: li incontri, vinci, risali la classifica, rivinci, ti va tutto bene e tanti saluti. Potremmo tranquillamente chiedere un’onerosa parcella per la visita ricostituente.

Contro Colorado abbiamo giocato una maxi serie da 4 partite. Ne abbiamo persa solo 1….degnamente. E dire che era iniziata benino. In gara 1 Cain si mette subito sul groppone 6 punti. Sembra un’altra catastrofe e invece i nostri mettono insieme 5 punti nel 4° e 3 nel sesto. Il finale è 8-6 per noi con Romo che torna a mettere a referto una salvezza. Matt deve incassare ancora 3 fuoricampo nella stessa gara. Noi non la sbattiamo mai fuori ma bastano i 10 singoli e i 2 doppi per rimontare i Rockies.

Dopo gara 1 la luce si spegne: nel secondo match succede di tutto con sorpassi, controsorpassi e tentativo di rimonta finale….fallito.

MadBum viene risucchiato nel vortice della mediocrità dei nostri partenti e subisce 9 punti in 4.2 ip (9 punti con 8 valide di Colorado). Questa volta niente falsa partenza per i nostri che mettono a referto 4 punti nei primi due inning. Poi si scatenano Pacheco, autore di un Grand Slam e Carlos Gonzalez. I Rockies mettono insieme 5 punti nel 5° (si passa sul 9-5 per loro) e riescono a portare a casa la W nonostante la parziale rimonta dei nostri nella parte finale del match. Finisce 10-9 con il fuoricampo di Posey che non basta per riuscire nell’ “impresa” di ottenere due vittorie di fila.

Gara 3 e gara 4 meglio non averle viste. Lincecum non vuole certo guarire dalla sindrome dell’incremento spropositato di ERA e concede 6 punti e Chatwood, al suo rientro in MLB, può addirittura festeggiare la vittoria. Blanco e Crawford portano a casa gli unici punti (due) dei nostri contro i 10 di Colorado. Il giorno arriva la 3a sconfitta ma almeno una buona notizia c’è (sarcasm mode: on): non abbiamo preso 10 punti. Zito infatti ne concede la metà (11 H e 5 ER in 5.2 ip) mentre Nicasio sembra il miglior Verlander con 3 valide concesse, zero punti e 5K. L’attacco non va, finisce 5 a niente per loro e la difesa esce dalla serie con una quantità industriale di errori (4 solo in gara 2). Peggio di così non può andare….. e c’è chi resta seduto in panchina, a fissare il vuoto, con una pancetta da smaltire, due anelli al dito ma (pare) con poche soluzioni per il presente.

Una Risposta to “Giants vs Rockies 1-3: Caduta Libera”

  1. My brother suggested I may like this web site. He was
    once entirely right. This post truly made my day. You cann’t consider just how much time I had spent for this info! Thanks!

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: