Giants at D’Backs (2-1): Sono tornati i veri Giants?

Juan Perez

Avremmo voluto non mettere quel punto di domanda alla fine del titolo ma, visti i tempi, difficile che si possa usare (non a sproposito) il punto esclamativo. Abbiamo vinto a domicilio la serie contro Arizona e ora la classifica della NL West non lascia spazio a pronostici sicuri. Siamo TUTTI (compresi i Dodgers…ultimi) in 7.5 partite. Per farvi capire: nella NL East i Braves comandano e al secondo posto ci sono i Nationals…a 7.5 partite di distanza.

La serie al Chase Field ci ha detto un bel po’ di cose. Primo: Gaudin come partente al momento non è proprio male, anzi. Secondo: Perez ha esordito molto bene sia in attacco che in difesa e questo non puó che fargli bene e dargli morale. Terzo: per la prima volta da un po’ di tempo a questa parte, è sembrata una serie “da Giants”. Gara 1 l’abbiamo persa perché Goldschmidt l’ ha vinta, non perché avessimo dormito o non fossimo scesi sul diamante. Nelle altre due gare è venuto fuori tutto quello che non si era granché visto tra fine maggio e inizio giugno e inevitabilmente sono arrivate due W. Anche perché ci stavamo pericolosamente avvicinando a quota .500 in classifica e psicologicamente non sarebbe stato il massimo per i campioni del Mondo in carica.

Prima del report gara per gara un aggiornamento dall’infermeria. Vogelsong non potrá tornare prima della seconda metá di luglio (60 day DL). In Disabled List ci é finito pure Pagan che peró potrá essere riattivato giovedì. Il Panda invece ha avuto un problema al piede (non ha giocato gara 3) ed è “day-to-day”

GARA 1 GIANTS VS D’BACKS (1-3): GOLD..EN GATE? NO, GOLD..SCHMIDT

La sfida è tra Corbin e Cain. Pronti via e Matt deve fare gli straordinari: leadoff single e base ball con zero out sul conto. Per fortuna che poi arriva un doppio gioco che però sposta Parra in terza. Altri due walk e siamo con basi piene ma la grounder di Prado ci porta in dono la terza eliminazione.

Corbin, che in stagione vanta un invidiabile 8-0, e Cain concedono poco o nulla agli attacchi avversari. Matt e la nostra difesa sono bravissimi nel quinto inning ad uscire da una situazione abbastanza complicata con Gregorius in terza e un solo out sul conto. Si resta 0-0 fino al settimo, poi i nostri ragazzi mettono insieme un punticino che, visto l’andamento del match, potrebbe anche bastare. Con corridori agli angoli e due out, Blanco trova il pertugio giusto per portare a casa il Panda. 1-0 per noi e bene così.

Restano due uomini in base ma Bochy decide che Cain lancerá anche nella parte bassa del settimo e quindi niente PH con Matt che viene eliminato al volo.

Nell’ottavo tutto cambia. Pollock esibisce la sua velocitá e batte la frustata in assistenza del Panda. Bochy decide che Cain puó andare a mettere il braccio nel frigorifero e tocca ad Affeldt. Jeremy comincia con un out (che sposta Pollock in seconda) e prosegue con un K. Tutto molto bello ma come spesso accade, con 2 out sul conto si vincono le partite. Tocca a Bloomquist che viene fatto andare in prima a gratis, poi è il turno di Goldschmidt che conferma di essere uno dei migliori battitori stagionali in MLB. Dopo aver incassato due ball, “Godzilla” tira fuori dal cilindro il fuoricampo del 3-1.

Nel nono Arias trova un 2 out single ma Blanco incassa lo strikout finale da Bell ed é game over.

GARA 2 GIANTS VS D’BACKS (10-5): MAZZE CALDE E PIOGGIA DI PUNTI

Cahill mantiene lo zero sul tabellone solo nel primo inning poi le rubate di Pence costringono Montero all’ errore in assistenza. Il 2-0 è frutto dello sprint di Torres anche se resta dubbia la chiamata dell’arbitro di casa base che dichiara salvo il buon Andres. Nel quarto arrivano, singoli e doppi manco ci fossero i saldi. Da segnalare anche il sac bunt (con RBI) di MadBum oltre che al fuoricampo da due punti di Posey.

Cahill viene richiamato e sul monte sale Collmenter che porta a casa l’inning. Il suo predecessore peró ci aveva permesso di aggiornare il pallottoliere che ora recita 8-0 Giants. Ai D’Backs non riesce nulla e allora il buon Buster firma l’Rbi del 9-0 portando a casa Bumgarner. Il nostro pitcher concede il primo punto poco piú tardi a causa di una presa mancata da Torres. Poco male anche se allora Bochy ne approfitta per mettere sul monte qualche rilievo.

Arizona però ha un piccolo moto d’orgoglio. Ramon Ramirez tra singoli, basi ball e wild pitch porta Arizona sul 9-4. Ci pensa allora Javi Lopez a fermare l’emorragia e qualche minuto dopo arriva il fuoricampo di Pence che smorza la mini-rimonta D’Backs.

GARA 3 GIANTS VS D’BACKS (6-2): LINEUP RIMANEGGIATO MA VITTORIA CONFERMATA

I nostri partono bene toccando piú volte Skaggs. 3 valide consecutive portano l’ 1-0 Giants con l’Rbi di Posey. Le cose per Arizona si mettono male visto che con zero out sul conto le basi sono cariche di arancioneri. Arias porta a casa Scutaro ma poi il pitcher di casa riesce a uscire da Alcatraz.

Gaudin invece non sbaglia un colpo e la difesa gli viene in soccorso: Perez, all’esordio, si esibisce in una grandissima presa al volo (con annessa collisione contro la recinzione… come si vede in foto) privando, di fatto, Goldschmidt di un sicuro doppio.

Nel terzo un errore in assistenza ci regala il 3-0 (Perez fa entrare Pence) mentre nel quarto arriva il 4-0 con il fuoricampo di Scutaro. I D’Backs tolgono lo zero dal tabellone con Pollock e con un balk (4-2 per noi). Ci pensa peró Belt a rimettere le cose in chiaro: solo shot e altro punto in cascina. Gaudin lascia il monte alla fine del sesto e noi chiudiamo il conto nell’ottavo con il triplo di Blanco portato a casa dalla sacfly di Torres.

Top Players della serie:

Crawford in gara 2 fa registrare un clamoroso 4/5, Belt invece un succoso 3/5, Pence mette a referto 3 punti segnati.

In gara 3 Gaudin chiude con 5h 1bb e 7k. Non male davvero! Il tabellino di Scutaro invece dice 3/4 con un homerun

PROSSIMA SERIE

Oggi giorno di riposo per i nostri ma da domani notte si torna sul diamante. Trasferta in quel di Pittsburgh con i Pirates che sono in leggero calo rispetto alla prima parte di stagione. In casa però i gialloneri viaggiano bene: 22 vinte e 11 perse. Il primo matchup sarà tra Lincecum e l’esordiente-super-prospetto Cole. Poi sarà la volta di Zito vs Liriano e Cain vs….. Non si sa ancora :)

Forza ragazzi della Baia….togliamo quel punto di domanda!

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: