Giants vs Mets (0-3): Senza Parole

images

In realtà di parole ne avrei eccome per definire lo sweep della serie contro i Mets. Di parole ne avrei eccome per definire il momento, la stagione, il futuro e Bochy. Non siamo mai stati volgari in tutti questi anni di blog e di certo non vogliamo iniziare oggi. Quindi mi limiterò a dire che tutto ciò di cui sopra è definibile con uno dei due colori sociali dei Giants…. piccolo aiuto: non è l’arancione.

Scusate se oggi decido di non mantenere la divisione “standard” del recap della serie ma davvero ha importanza capire, partita per partita, come abbiamo perso?? Credo che oramai si possa andare per immagini e considerazioni.

L’immagine che ho della serie all’ AT&T Park (spettacolare come sempre il nostro pubblico) è del fuoricampo di Byrd in gara 3. Si, avete letto bene: quello in gara 3 e non il Grand Slam che ci ha tagliato le gambe in gara 2 (persa 10-6). Di per sé l’homerun che ho scelto come immagine non è di particolare rilevanza. Si era già sul 3 a niente per loro con Cain che era stato fatto scendere dal monte dopo nemmeno un inning (prima volta in carriera). L’istantanea è quella di un tifoso Giants che non riesce a prendere al volo la pallina scagliata da Byrd. La tocca con le mani, gli rimbalza sul petto e poi torna in campo. Il momento è talmente triste che pure i tifosi vengono “contagiati” da cotanta tristezza. La pallina poteva rimbalzare sul ragazzotto e finire poche file dietro dove un altro tifoso avrebbe potuto potarsi a casa un souvenir; oppure, come in un film che vedeva protagonisti i Cubs, acchiappare la palla e rispedirla volontariamente in campo in segno di “protesta” (uso le virgolette perchè questo sarebbe il massimo del disprezzo per un tifoso MLB); invece no…. guantone o non guantone non ci gira mai bene.

Per la cronaca gara 3 finisce 7-2 dopo che in gara 1 si era arrivati al 16mo inning prima di alzare bandiera bianca causa errore difensivo. Lincecum aveva messo a referto 11 K che però non sono serviti (così come le 14 h dei nostri). Belt ha chiuso con un epico 0/8 con 5k subiti. Bochy ci ha scherzato su ma qui nessuno è in “joke-mood”. In gara 3 sul monte per i Mets c’era Zach Wheeler, il miglior prospetto dei Giants. Beh io sul monte ci ho visto Beltran (arrivato in cambio di Zach), i 2/3 di Zico e i 5/4 di Maradona.

La luce in fondo al tunnel non la vediamo, forse perchè non abbiamo pagato la bolletta. La luce non la vede neppure Gaudin (a proposito di “monte” Giants) che giorni fa era stato arrestato a Las Vegas per ubriachezza molesta. Roba da matti.

La classifica….beh sorvoliamo che è meglio. Ora arriva una serie da 4 partite (in trasferta) contro San Diego, poi ci sarà l’All Star Game, il che significa che manca ancora troppo alla fine di questa stagione straziante.

Ad Maiora

P.S: il blog mica chiude eh……

3 Risposte to “Giants vs Mets (0-3): Senza Parole”

  1. Andrea Says:

    Vorrei ricordare anche 1-15 RISP e 18 LOB in gara 1…agghiacciante per una squadra la cui miglior caratteristica era saper battere nei momenti che contano. Oltre ai lanciatori migliori, un tempo…non ho visto la partita ma addirittura fuori dopo nemmeno un inning. Veramente c’è poco da dire.

  2. Filippo Says:

    Complimenti per la costanza e la dedizione che metti nei tuoi articoli, sicuramente non sarà il blog più seguito d’ italia a livello sporivo ma per un baseballista come me è sempre bello vedere che c’è qualcuno con la nostra stessa passione che segue partite che si giocano dall’ altra parte del mondo
    Siamo uniti

    Sempre forza SF…comunque vada

    • Ecco, a dir la verià è il buon Giorgio Sigon che ha scritto il pezzo. Ci alterniamo in 3 ma Giorgio mi sa che si dimentica di inserire quando scrive lui :)
      Comunque grazie a nome di tutto lo staff (che detta così, ci sembra di essere una redazione vera e propria). :)

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: